Voglio mangiare valdostano: Pain De Coucou

Si chiama Pain de Coucou ed e’ un “centro vendita di prodotti tipici valdostani”. Si trova a Saint-Pierre, ma esiste anche uno spazio piu’ piccolo a Villeneuve.

Ci si possono trovare prodotti di vario tipo, dalle cibarie all’artigianato.

Io sono stata in entrambi, ma ho fatto acquisiti solo nel piu’ grande, a Saint-Pierre. Si entra e il colpo d’occhio ingolosisce: una sfilza di vasi, vasetti, conserve, marmellate, ragu’, preparati, formaggi, salumi… si vorrebbe comprare tutto!

La zona formaggi e’ importante: non solo fontina, che e’ presente in varie stagionature e provenienze, ma caprini, formaggi a pasta dura e a lunga stagionatura, alcuni erborinati. La gentile signora del banco farcisce i propri consigli con episodi di vita vissuta.

Poi ci sono tanti salamini e salametti, pancette, insaccati realizzati con bestie il cui sacrificio non e’ gradito a molti (cervo, bambi, lepre).

In zona frigo ci sono alcuni tipi di yogurt fatti con il latte della Vallee, ovviamente il latte (anche se solo pastorizzato) e formaggi freschi, come stracchino, ricotta e caprini.

Mi incuriosisce la zona dedicata ai piatti “pronti”: ci sono vasetti con pietanze da scaldare e servire, come coniglio in gelatina o fricando’ di vitello. Chissa’ se sono buoni. C’e’ anche l’angolo dei surgelati tipici, divertente.

Nel vostro carrello non puo’ mancare questa preparazione per accompagnare i formaggi…

Dedico qualche minuto alla zona artigianale: ciotole, taglieri, cucchiai, souvenir vari, libri: se non sapete cosa scegliere, chiedete allo scoiattolo.

Le coppe dell’amicizia e le grolle sono un presente immancabile (ma anche no) per chi e’ rimasto a casa.

Nel mio carrello: latte fresco, uova biologiche, patate, yogurt alla pesca e ai frutti di bosco, pane nero, salsiccette, grissini alle olive, pancetta steccata (non si vede nella foto), un pezzo di fontina semi-stagionata e delicata, un vasetto con un caprino sotto’olio con erbe locali, un coso di formaggio, tipo tomino, da fare alla piastra (ne riparlero’ perche’ non riesco a spiegarlo) che si chiama Paglierina.

Di fronte all’ingresso del Pain de Coucou, il Castello di Saint-Pierre.

Se volete acquistare del vino, mi e’ sembrato che nel punto vendita di Villeneuve ci fosse piu’ scelta.
Ah, in entrambi i negozi si possono assaggiare i liquori. Salute!

Tutte le foto su flickr

Annunci

One thought on “Voglio mangiare valdostano: Pain De Coucou

  1. Pingback: La paglierina è un tomino grande? « vivere in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...