Ristorante Vetan, una nuvola, la zuppa

Meravigliati da ciò che ci circonda, in macchina arriviamo sulla cima di una montagna, fino a Vetan, frazione di Saint Pierre (AO) e sospesa su di essa. L’atmosfera è surreale: non nebbia, ma una nuvola. Siamo dentro ad una nuvola, sulla cima di una non piccola montagna.

Entriamo nell’accogliente Ristorante Vetan, scovato grazie all’insostituibile Mangiarozzo 2009. Maledetti noi, non abbiamo prenotato: la bella signora del ristorante ci rimprovera, ma alla fine ci accoglie preparandoci un tavolo nella prima stanza, il bar diciamo.

La signora ci dice che se vogliamo possiamo mangiare una loro zuppa e degli spezzatini con polenta, mentre se desideriamo antipasti o altro dovremmo aspettare un po’. Accogliamo con entusiasmo la prima proposta, capiamo subito che siamo di fronte ad una vera, energica e forte donna di cucina, che sa il fatto suo.

Alle pareti notiamo le foto della Prova del Cuoco, così mi ricordo di avere già visto la signora (e la sua mamma) in tv e di avere fatto il tifo per loro, insieme al rimpianto Beppe Bigazzi.

La cosa bellabella è che ci vengono portate al tavolo le pentolone o le pirofile per servire il piatto direttamente dal recipiente dove è stato cotto: già per questo, ci piace. Eccome.

Il mio commento all’assaggio di questa meravigliosa zuppa (valpellinentze) è stato:

“Voglio morire ed essere seppellita qui”

La zuppa, che immaginavo brodosa, è invece compatta e si mangia con la forchetta: si tratta di pane ammorbidito con brodo, arricchito con verza e fontina e messo al forno, dove il brodo si ritira e si forma una crosticina deliziosa.

Una delle ragazze torna e chiede se ne vogliamo ancora, io dico di sì, assolutamente… un pochino, non resisto!

Poi arriva il turno del secondo piatto: prima ci portano la polenta concia, con burro fuso e fontina.

Arrivano anche uno spezzatino e una carbonade, entrambi classici, ricchi ed eccezionali. Qui limito le quantità, anche se a malincuore…

Alla fine, golosissima, cedo alla tentazione del dolce e scelgo questa sfogliatina di mela.

Caffè e genepy per il mio gentile commensale.

Dopo il pranzo, torniamo alla macchina e iniziamo a scendere. Ci giriamo indietro e Vetan non c’è più, la nuvola se l’è ripresa.

Ristorante Vetan

località Vetan Dessous, 77
Saint Pierre (AO)
tel. 0165/908830

chiuso il martedì, tranne in alta stagione

Annunci

3 thoughts on “Ristorante Vetan, una nuvola, la zuppa

  1. Pingback: Seupa a la Valpellinentze, per me zuppa di Vetan « vivere in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...