Andar per cicheti e ombre a Venezia…

Questo Natale mi ha portato un regalo che aspettavo da un po’, una gita a Venezia! L’idea di una giornata in una città così incredibile provoca sentimenti ambivalenti: da una parte si vorrebbe andare sempre e subito, dall’altra il pensiero delle orde di turisti ti fa venire voglia di scappare e rinunciare. Ma se si cercano itinerari defilati e giorni strategici, la gita può riservare non poche soddisfazioni: l’assenza di persone, prima di tutto.

E’ stata la mia seconda volta a Venezia: la prima mi ha vista 13enne con i pantaloni troppo corti per entrare nella Basilica di San Marco e affamata, ma così tanto che mi sarei accontentata di una pizza veneziana scongelata o di un piatto di fettuccine Alfredo, qualsiasi cosa esse contengano.

Piccola digressione gastro-storica: ero ospite nella casa al mare di amici di famiglia che non mi nutrivano a dovere, il piatto forte ogni giorno era la bruschetta con il pomodoro (spesso servivano solo quella, lo giuro). Se ci mettiamo anche che per una allergo-intolleranza che non sto a spiegare io non posso mangiare il pomodoro crudo, potete capire che fame avessi. Perché quando l’ho fatto presente la soluzione è arrivata subito: “Beh, tranquilla…ci sono le olive!”. Quasi una settimana a Jesolo a pane e olive, con il diversivo di qualche fugace gelato a merenda: una ragazzina in crescita con una fame bestiale e un nervoso che mi torna anche adesso, se ci ripenso.

Ma torniamo invece alla seconda volta a Venezia, bellissima e senza fame! Siamo arrivati in mattinata con il treno, il sole splendeva allegro e, in fin dei conti, non c’era molta gente in giro. Indecisi su quale guida seguire, se quella degli orti veneziani o i percorsi di Corto Maltese, abbiamo deciso di perderci.

E all’ora di pranzo? Si pensava di cercare qualche osteria fuori dal giro turistico. Ma avevamo appena lasciato il Ponte di Rialto quando siamo passati davanti all’Enoteca (bacaro) Al Volto ed è stato subito pranzo, con cicchetti (o cicheti, gli assaggini da spizzicare) e ombre (i goti di vino).

Il bancone offriva la possibilità di cicchettare con crostini di pane arricchiti di salumi, formaggi e altre cose buone. In un’altra vetrinetta, il pesce, sul quale ci siamo buttati immediatamente.

Siamo partiti con due ombre di Cabernet e un piattino di riso con cappe e gamberetti, profumato al prosecco.

Per continuare a cichetare come si deve, siamo passati a seppioline grigliate e alle saporite sarde in saor della casa, sconfinando con il baccalà alla vicentina e qualche carciofetto. All’improvviso (colpo di scena!) dalla cucina sono arrivate delle invitanti seppioline fritte, delle quali abbiamo approfittato immediatamente. Qui è scattato il secondo giro di ombre.

Non è mancato un assaggio di delizioso baccalà mantecato: ho giurato che proverò a riprodurlo a casa, anche se mi hanno detto che è molto difficile da preparare. Dannata golosa, ho finito il pane con questa crema di stoccafisso!

Il pranzo è stato gustosissimo e assolutamente tipico. Non solo, rispetto alle proposte della zona, abbiamo speso abbastanza poco (37 € in due mangiando a più riprese i cicchetti di buon pesce). Al Volto è stra-consigliato, anche per la scelta della musica: ho pranzato cantando.

Si è spento il sole e chi l’ha spento sei tu…

Enoteca Al Volto
Calle Cavalli 4081
San Marco 30124
Venezia

tel. 041/5228945
www.alvoltoenoteca.it/

PS: questa volta mi hanno fatta entrare in San Marco, la maledizione di Venezia è stata definitivamente sconfitta 🙂

Annunci

3 thoughts on “Andar per cicheti e ombre a Venezia…

  1. Ciao, ho letto su twitter che domani sarete a Udine…dove se non sono indiscreta? Magari vengo a farmi anch’io un “cicchetto” 😉
    Ciao..

  2. Pingback: Baccalà mantecato alla veneziana, Venezia è un pesce « vivere in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...