Il mio resoconto di Sapore a Rimini

Grazie alla bella e generosa iniziativa dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, sabato scorso ho passato una giornata a Sapore – Tasting Experience a Rimini, la fiera dedicata al mangiar fuori (ma non solo). E’ stata un’ottima occasione per assaggiare tante cose buone (più liquide o fluide che solide, lo vedremo oltre) e conoscere di persona un’altra blogger, UnaZebrAPois, un’esperienza del tutto nuova per me!

Pasta di Gragnano in formati enormi – Pastificio Ciro Moccia

Durante il viaggio in treno mi chiedevo con quale spirito avrei dovuto affrontare la visita: professionale, amatoriale? Dopo aver conosciuto la mia partner per la giornata, ho capito che il metodo giusto era quello casual-attento, per non usare un altro termine che equivale a “a casaccio“. Le cose più belle si scoprono così e ci siamo buttate tra gli stand, pieni di cose buone, meno buone, strane, diversamente commestibili.

La sezione dedicata al vino e quella della birra erano davvero ricche e la tentazione di assaggiare qualcosa è arrivata subito, ma abbiamo aspettato le 12, l’orario canonico per il primo aperitivo pre-pranzo. Grazie Regione Friuli Venezia Giulia, grazie Cavalier Emiro Bortolusso (che già avevo potuto apprezzare).

Vino Cantine Ceci (sempre nel mio cuor) e superbottiglione Novecento 28

Tantissime cantine, accostate per regione di provenienza, e birrifici italiani ed internazionali hanno attirato un sacco di visitatori e si sono contraddistinti per la qualità più che buona. Espositori generosi, dir di no pareva brutto… così la ricerca di assaggi per fare fondo è diventata non solo un dovere da blogger ma una vera e propria necessità. Siamo passate senza ritegno dal dolce al salato e ritorno, dal bianco, al nero, al rosè, fino alle birre bianche, nere, rosse… Mi sentivo come Dumbo ubriaco, reggo poco.

Noi, inesorabili MA scientifiche, ci siamo fermate anche sulle poltrone massaggianti, un’esperienza che definirei ambivalente: rilassante, ma il blocco dei polpacci mi ha un po’ sconvolta…era proprio necessario? Tra grandi risate e la disapprovazione della responsabile dello stand, ci siamo allontanate dopo poco.

Cannolo siciliano con aggiunta di cioccolato

Una gran parte della fiera era dedicata al surgelato in tutte le sue forme, al cibo pronto per essere servito in pochi minuti, ai preparati. Ecco, è giustissimo che anche queste categorie di prodotto abbiano la propria fiera, ma la sfida era persa in partenza con i vini, le birre e l’olio presenti a Rimini, davvero di qualità.

Tortelli così così al formaggio e insalatina condita con olio ai limoni Frantoio Oleario Bigucci

Abbiamo visto anche cose piuttosto strane, come il profumo di pane. Sì, il profumo di pane: un flacone di essenza di pane, quell’odore che ha quando ha quasi finito di raffreddarsi, un packaging che definirei “accattivante” e che strizza l’occhio alle grandi firme -eh?!-.

Profumo di pane – Forno della Rotonda

Stranezza numero 2: il wurstel di pesce.

Wurstel e hamburger di pesce – Perplessità

E poi il vino alla spina, per un cadeau da portare a casa, comodo ed ecologico. Già assaggiato, buon vino da tavola. Sarebbe bello trovarlo al supermercato!

Macchine per il vino sfuso Gocce srl

Ma veniamo alla parte più interessante: abbiamo concluso la giornata, così com’era iniziata, presso l’area dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio per una degustazione di olio umbro. Il programma dell’Associazione durante Sapore era davvero ricco e noi abbiamo approfittato di uno dei tanti eventi per “capire” l’olio. Un vero professionista ci ha spiegato come si annusa, cosa dobbiamo percepire e abbiamo assaggiato sette oli, prendendo appunti come brave studentesse!

Peccato per il mio raffreddore, che non mi ha permesso di apprezzare a pieno le proprietà organolettiche degli oli, ma appena mi sarò ripresa mi metterò ad annusare e a produrre quello strano rumore della degustazione con l’olio che ho in casa.

Ora devo dire di nuovo grazie all’Associazione per la bella opportunità e la degustazione così interessante. E grazie alla mia compagna di viaggio per la simpatia e l’approccio alla giornata! Alla prossima!

Annunci

2 thoughts on “Il mio resoconto di Sapore a Rimini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...