TV dinner, cena teledipendente

Sarà che mi sono rivista in un paio di mesi l’intera epopea (7 serie) di Una mamma per amicaGilmore Girls e ormai confondo la mia città con Stars Hollow e sono certa che la voce della mia vicina di casa assomigli terribilmente a quella di Babette, ma ho sviluppato una strana visione della cultura americana dei telefilm e ho imparato varie cose: che si sale sul letto con le scarpe, che 736524265 sillabe al minuto possono essere poche per spiegare un concetto e che mangiare davanti alla tv è una cosa terribilmente seria.

Gilmore Girls TV dinner

Le protagoniste del telefilm si nutrono solo di junk food, cibo spazzatura dei fast-food e dei locali della cittadina nella quale vivono oppure cibi pronti. Spesso e volentieri consumano le loro cene davanti alla TV, guardando vecchi film.

Ho scoperto che i classici cibi pronti della TV americana si chiamano per l’appunto TV dinner: sono quei vassoietti con i vari scomparti per le diverse pietanze, che si scaldano nel microonde e si mangiano guardando i programmi.

TV dinner WikimediaI TV dinner sono nati negli anni ’50 e in circolazione ce ne sono di tutti i tipi, da quelli per bambini ai piattoni da veri uomini: alcuni sono davvero angoscianti.

La loro caratteristica principale è l’accostamento di pietanze giudicate inabbinabili da persone in grado di intendere e di volere.

Li contraddistingue anche l’aspetto poco attraente e un apporto calorico che non vi lascerebbe una grande aspettativa di vita (mamma e figlia Gilmore sarebbero morte più o meno a metà della seconda serie, nel mondo reale).

Ecco perché, per combattere il TV dinner confezionato e triste, ho deciso di produrre un TV dinner home-made.

Partendo dallo spunto che i TV dinner americani richiamano spesso, in modo piuttosto azzardato, le culture culinarie non U.S.A. (italiana, messicana, indiana all together), ho deciso di preparare un TV dinner composto da pollo al curry marinato nello yogurt, palak paneer e riso pilaf  alla cannella.

Il vantaggio di tutti e tre questi piatti è che possono essere congelati, o preparati e poi riscaldati, insomma sono veri TV dinner anche se decisamente più sani degli originali americani, da sfoderare per un’occasione televisiva importante.

La mia TV night? Un’ipotetica partita dell’Inter nella seconda parte del Campionato, quando ancora ci credevamo.

TV dinner

TV dinner indiano

Ingredienti per il pollo al curry marinato nello yogurt
per 2 persone

Pollo al curry marinato nello yogurtun petto di pollo
un vasetto di yogurt al naturale intero
un cucchiaino di curry
peperoncino in polvere
il succo di mezzo limone
sale, pepe
olio extravergine di oliva

La preparazione è facilissima: bisogna tagliare il pollo a pezzetti e farlo marinare per un paio d’ore nello yogurt “condito” con le spezie e il succo di limone e poi cuocerlo in una padella leggermente sporcata d’olio, fino a rosolarlo un po’.

Ingredienti per il palak paneer
per 2 persone

Palak paneer200 g di spinaci freschi
una feta da 80 g o di un altro formaggio fresco di pecora
un pomodoro maturo
noce moscata
peperoncino
olio extravergine di oliva
sale

Far stufare gli spinaci in un goccio d’olio. A parte far saltare il pomodoro tagliato a pezzettini in olio e aggiungere gli aromi. Mescolare le due verdure e frullare finemente. Versare il composto in una padella, aggiungere il formaggio tagliato a cubetti tenendo per 5 minuti il fuoco basso e aggiustare di sale, se serve.

Ingredienti per il riso pilaf alla cannella
per 2 persone

Riso pilaf alla cannellariso basmati
brodo di verdure
una mezza piccola cipolla
un ricciolo di burro
una piccola stecca di cannella
sale

Lavare il riso in acqua fredda, asciugarlo e buttarlo nel soffritto di cipolla e burro e aggiungere la cannella. Dopo due minuti, aggiungere il brodo caldo (il doppio abbondante del volume del riso), senza mai scoprire il coperchio, per 16 minuti esatti.

A questo punto bisogna solo procurarsi un contenitore adatto: un piatto va benissimo, ma se volete evocare le atmosfere da cena sul divano delle serie americane, cercate un vassoio separato, versatevi un bicchiere di birra e non schiodatevi più.

TV dinner

TV dinner

Home made is better Contest

Questo delirio culinario partecipa al contest Homemade is better organizzato da Shake and Bake, UnaZebrApois e Mezzaluna per Kit-zen, che generosamente mette a disposizione ricchi premi.

Ho approfittato dell’occasione per preparare dei piatti indiani che amo moltissimo e che a volte e a torto vengono considerati “di serie B”, da take-away, ma che se ben cucinati (a casa o dal ristorante di fiducia, io ce l’ho!) sono davvero soddisfacenti, pieni di profumo e cultura, gustosissimi.

Annunci

15 thoughts on “TV dinner, cena teledipendente

  1. nooo!!!Cheffigataaaa!!! dai Simpson alle serie ai libri (Matilde di Roald Dahl) mi hanno sempre incuriosita!!!E tu mi sveli l’arcano e mi ti piazzi con questo piatto meraviglioso davanti alla telly!?!?WOW!Sei straordinaria!!!
    E mica un piattino da nulla…una signora cena!!!La adoro, soprattutto mi ispira il riso alla cannella… mai provato, ma a bravissimo lo sperimenterò!!!:)

    Ciccina bella grazie di aver partecipato :**** Megasmack di cuore :***

  2. Io da quando vivo a Dublino ho adottato la filosofia del tv dinner 😉 Fantastica idea, piatto invitantissimo… peccato per le bandierine, un peccato serio!

  3. azz bellissimo!!! 🙂 e..anche a me piace molto una mamma per amica ma..non ho visto l’ultima stagione!! :S
    non sapevo dei “tv dinner”…
    unico tasto dolente del post…INTER. non vorrei infierire ma in casa mia è festa..ho un fidanzato milanista 😛

    registro il tuo blog! ciao serena 🙂

    • grazie Serena 😉 che ridere, mi state tutti bastonando per l’Inter, pensa se avesse vinto lo scudetto! 😛 ma l’elemento “sofferenza” è parte integrante della fede calcistica per una certa squadra…mi ci vorrebbe giusto un piccolo premio per consolarmi! (se le organizzatrici del contest sono milaniste non ho speranze! ;P)

  4. Bellissima idea e complimenti per il modo in cui hai proposto le ricette! 🙂 Qualche giorno fa ho cominciato a pensare a un post sul finger food per chi mangia davanti al pc e sputacchia sullo schermo (tipo me) e questa del tv dinner mi è piaciuta proprio! complimenti 😉

  5. Trovo il tuo post semplicemente GENIALE…Io ho adorato quella serie tv, non me ne sono persa una puntata e la rivedrei ad libidum, fino allo sfinimento! Ammiro la parlantina super sciolta di Lorelai e soprattutto, come te mi sono sempre chiesta: “Ma come diamine pensano di farci credere che quelle due possono mangiare chili di hamburger, patatine fritte e gelato, senza diventare delle buatte enormi?? (scusa il francesismo…)”
    Ma la tua idea mi ha aperto un mondo. A me che ho passato il periodo più importante della mia vita mangiando davanti alla tv (detta così suona davvero deprimente)…ti copio assolutamente l’idea!!!!

    • eheheh grazie, sono cose che lasciano quantomeno perplessi! nonostante questo e anche se faccio fatica ad ammetterlo…la mia vita non è più la stessa da quando la serie delle Gilmore Girls ha chiuso!!!

      ma che non si azzardino a farla ripartire, queste cose non funzionano…dobbiamo cercare di sopravvivere anche senza, magari a colpi di TV dinner! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...