L’anteprima di MortadellaBò 2014 e un nuovo Chef in città

Ieri sera ho partecipato ad una cena tutta rosa, l’anteprima di MortadellaBò, l’evento gastronomico che si terrà dal 9 al 12 ottobre 2014 a Bologna. Ho avuto un assaggio -ehrm un po’ più di un assaggio- dell’evento del mese prossimo, in uno dei luoghi mitici di Bologna, il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” (lo chiamiamo ancora tutti così, non è vero?) dove non ero mai stata.

Lo sanno anche i sassi che sono golosa di mortadella, un prodotto che sta vivendo una nuova giovinezza gastronomica grazie alla qualità nella produzione, alla valorizzazione dell’IGP e all’impegno di alcuni Chef di altissimo livello nella riscoperta di un prodotto buono e tradizionale. Ecco, ieri sera mi sono proprio tolta la voglia di mortadella!

La serata è iniziata sulla terrazza dell’Hotel, con un aperitivo… neanche ve lo sto a dire, a base di mortadella!

wpid-wp-1410852526590.jpeg

Un brindisi al nuovo Chef del Ristorante Carracci del Grand Hotel Majestic: proprio ieri sera lo Chef Giuliano Tassinari si è presentato proponendo un menù con al centro il prodotto-simbolo della città di Bologna, lei, la profumata, delicata e rosa Mortadella Bologna IGP.

I piatti con mortadella della serata:

Mortadella nelle sue consistenze e chupa salato – Assaggi di mortadella, in purezza e utilizzata nella preparazione di antipastini. Il giro a tappe tra gli assaggi si chiude con mortadella impanata e fritta, insospettabilmente asciutta!

wpid-wp-1410853925799.jpeg

Consommé di gallina con passatelli alla mortadella IGP – Ottimi passatelli con un forte profumo di scorza di limone, che alleggerisce la presenza della mortadella.

wpid-wp-1410853967159.jpeg

Ravioli di squacquerone e mortadella su crema di porcini e foglie di cipolla dolce – Pasta spessa e rustica, piacevole associata alle creme delicate nel piatto. Qui inizio inevitabilmente a cedere e a domandarmi se riuscirò ad arrivare alla fine della cena!

wpid-wp-1410854347803.jpeg

Petroniana rivisitata con sformato di carote, polvere di piselli e salsa di Pignoletto – La classica petroniana, “cotoletta” impanata e fritta con formaggio e prosciutto crudo… ma con al posto del prosciutto lei, la mortadella. La salsa di Pignoletto e lo sformato hanno aiutato ad affrontare questo piatto con serenità, ero ormai spiaggiata come un capodoglio ma non è dipeso dalla Petroniana, il piatto era goloso ed equilibrato.

wpid-wp-1410854355135.jpeg

Gelato al pistacchio di Bronte e chip di mortadella – Gelato salato e chip di mortadella dolce.
wpid-wp-1410861167471.jpeg

Bentornato allo Chef Tassinari a Bologna! Adesso bisogna solo aspettare un mese per MortadellaBò. Riusciremo a resistere nell’attesa?

Per chi non ce la fa, consiglio spassionatamente di assaggiare la mortadella in vendita in un banchetto del Mercato della Terra nel cortile del cinema Lumiere: troverete il banco, che vende SOLO mortadella, seguendo il profumo, non potete sbagliare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...