Pasta e fagioli alla veneta

Ieri il freddo era davvero intenso e, per combatterlo, una buona zuppa è un’ottima soluzione. Così ci siamo buttati nella preparazione di una splendida pasta e fagioli in stile veneto, attingendo dai ricordi di famiglia. La sua particolarità è l’aggiunta del radicchio tardivo trevigiano a crudo, che meraviglia!

Ci vuole un po’ di tempo per prepararla, almeno tre ore, anche se non ci si deve ammazzare di lavoro: una volta messa su, si può fare dell’altro e tornare a mescolarla ogni tanto. Insomma, è una pasta e fagioli un po’ pigra, come alcune giornate d’inverno.

Ingredienti per 4 persone:

250 g di fagioli borlotti secchi
2 patate medie
2 carote
1 cipolla dorata
1 costa di sedano
prezzemolo
4 costine di maiale
250 g di linguine
250 g di radicchio tardivo di Treviso
olio extravergine di oliva
sale & pepe

continua a leggere…

Ristorante Vetan, una nuvola, la zuppa

Meravigliati da ciò che ci circonda, in macchina arriviamo sulla cima di una montagna, fino a Vetan, frazione di Saint Pierre (AO) e sospesa su di essa. L’atmosfera è surreale: non nebbia, ma una nuvola. Siamo dentro ad una nuvola, sulla cima di una non piccola montagna.

Entriamo nell’accogliente Ristorante Vetan, scovato grazie all’insostituibile Mangiarozzo 2009. Maledetti noi, non abbiamo prenotato: la bella signora del ristorante ci rimprovera, ma alla fine ci accoglie preparandoci un tavolo nella prima stanza, il bar diciamo.

continua a leggere…

I libri per le vacanze

Tra sette giorni finalmente si va in vacanza, due fantastiche settimane nelle quali potrò finalmente dedicarmi completamente ad alcuni dei miei passatempi preferiti: leggere, scrivere, mangiare, cucinare, camminare tra montagne magnifiche, mettermi i maglioni.

Sto preparando una piccola biblioteca da viaggio e alcuni dei libri selezionati trattano sotto vari aspetti il tema della cucina.

continua a leggere…